Articoli

Caldaie a biomassa in Classe 5 – Kalorina Mini K Low Emission

Un nuovo modo di produrre energia: più efficiente e sostenibile, nel rispetto dell’ambiente!

La gamma di caldaie Mini K, da 23 a 31 kW si integra facilmente in ogni ambiente grazie alle sue dimensioni “ridotte”.

Struttura compatta e design elegante

  • Le dimensioni compatte permettono l’installazione della caldaia in spazi ridotti;
    •  Flessibilità di posizionamento e rapidità di installazione:
  • L’alta qualità delle materie prime, la scelta dei sistemi di sicurezza, dei controlli elettronici e la progettazione secondo gli standard più restrittivi, sono garanzia di elevata efficienza;
    •  Massima comodità di utilizzo, gestione semplice, manutenzione minima.

Versatile

  • Nell’impiego: l’ampio campo di modulazione della potenza le permette di adeguarsi ad ogni tipo di richiesta energetica: dai grandi ambienti a quelli ad energia quasi zero;
    •  Nell’integrazione: con sistemi a energia solare per i pannelli solari;

    •  Nella scelta della tipologia di biomassa.

Economica

  • La biomassa è facilmente reperibile grazie ad una filiera corta ben organizzata.
    • Certificata per accedere agli incentivi previsti dal Conto Energia Termico o alle detrazioni fiscali

Ecosostenibile

  • Certificazione Classe 5 EN 303-5 (Conto Termico 2.0) con massimo coefficiente premiante 1.5;
    •  Ideale abbinamento con il solare per la produzione di energia rinnovabile con impatto ambientale minimo.

INFO:  PRESSO STAND 28/A

Caldaia combinata Terminator di Solafocus Gmbh

Caldaia combinata therminator II della Solarfocus Gmbh

La caldaia therminator II offre la possibilità di poter utilizzare più combustibili diversi in una sola camera di combustione. La caldaia può essere alimentata con ceppi di legna, pellets, o cippato.

La tecnologia a fiamma inversa garantisce la combustione, o meglio la gassificazione, totale del combustibile. In combinazione alla sonda Lambda questo sistema permette di raggiungere rendimenti elevati con valori di emissione minimi. Con l’utilizzo degli scambiatori di calore brevettati dotati di lamiere di ottimizzazione di flusso termico le rese rimangono alti per tanti anni. La regolazione con touchdisplay da 7” permette il comando semplice, anche a distanza tramite cellulare o tablet. Tutti i dettagli sul sito Solarfocus GMBH

Biodom 27c5 Tecnologia Innovativa per un massimo risparmio

L’AFFIDABILITÀ DELLA CALDAIA BIODOM 27C5 È IL RISULTATO DI ANNI DI INVESTIMENTI NELLO SVILUPPO DI SISTEMI DI RISCALDAMENTO A PELLET E DI ESPERIENZE PRATICHE NEL MONTAGGIO E NELLA MANUTENZIONE. 

Biodom 27C5 usa un sistema di combustione completa della biomassa legnosa, che include l’accensione e l’aggiunta di pellet automatiche. Con l’aiuto della tecnologia BIO-LOGIC, la caldaia si adatta da sola alle modifiche di funzionamento applicate, permettendo uno sfruttamento ottimale e stabile durante gli anni di utilizzo.

La caldaia BIODOM 27C5, grazie alla tecnologia BIO-LOGIC, riconosce e regola automaticamente tutte le condizioni per la combustione e la trasmissione del calore dai fumi all’acqua e al contempo riconosce la qualità dei pellet, cambiando di conseguenza la velocità del dosaggio di pellet nel focolare. Decodifica inoltre, indipendentemente dalle condizioni relative all’aria (pressione atmosferica, temperatura dell’aria e altezza sul livello del mare), la densità dell’aria e con la regolazione automatica garantisce sempre una corretta quantità di aria di combustione nel focolare.

Il recipiente di pellet è integrato nella parte superiore della caldaia, dal quale con l’aiuto del motore, attaccato all’estremità del trasportatore a coclea, carichiamo il prodotto energetico nel bruciatore, fatto di una speciale lega che sopporta temperature alte nella camera di combustione. Così otteniamo una combustione perfetta, fumi puliti e una lunga durata di vita della caldaia. Grazie ad uno start veloce il consumo di carburante durante l’accensione è minimo e la durata di vita della candeletta è molto lunga.

Uno speciale algoritmo previene che la camera di combustione venga riempita troppo e che si saturi di fumo durante l’accensione.

Poiché la caldaia funziona con la sottopressione REGOLATA nella camera, la combustione è indipendente dal camino; inoltre, uno speciale meccanismo di sicurezza disinnesta la caldaia se in essa la pressione diventa maggiore di quella dell’ambiente circostante. In caso l’alimentazione dell’aria sia intasata, la caldaia avvia automaticamente i ventilatori d’uscita al massimo e si spegne in modo controllato.

La struttura di qualità, l’esterno disegnato in stile moderno, l’adattabilità eccezionale e il funzionamento affidabile sono solo alcune delle caratteristiche che vi garantiscono comfort, sicurezza e risparmio. Inoltre, BIODOM 27C5 è conforme all’omologazione EN 303-5: 2012 Classe 5.

Caldaia Biodom 27c5
Caldaia Biodom 27c5

Nasce DAFNE: la termostufa a pellet che gestisce anche il riscaldamento dell’acqua sanitaria

DAFNE è la nuova termostufa a pellet in grado di gestire anche il riscaldamento dell’acqua sanitaria anche a riscaldamento spento, con una resa termica del 90,77%. Per ulteriori informazioni e per la scheda tecnica del prodotto consulta il sito di ETA Kamini Italia.

Dafne la termostufa di eta camini

Il Termocamino Revolution Pro in mostra a PF Tecnologie

Il nuovo termocamino ad acqua policombustibile di Aliberti Caminetti ridefinisce i canoni prestazionali della categoria con rendimenti a legna e a pellet da riferimento: 89.3% per la legna e 91.5% per il pellet. 

Tutti i vantaggi del riscaldamento a biomassa in una mostra alla Fiera del Levante

Per la prima volta sarà realizzata una mostra collaterale che illustra i vantaggi e le opportunità del riscaldamento attraverso l’energia prodotta dal legno (legna da ardere, cippato e pellet)

In occasione dell’82° Fiera del Levante di Bari, in programma dall’8 al 16 settembre 2018, Piemmeti spa presenta un’iniziativa che ha lo scopo di diffondere, a tutti i visitatori, i valori e i principi del riscaldamento attraverso l’utilizzo della biomassa legnosa.

Il titolo eloquente della mostra “I vantaggi del riscaldamento a legna e pellet” racchiude il senso e l’obiettivo del progetto: raccontare i pregi di economia, efficienza, sostenibilità dell’utilizzo dell’energia del legno con l’intento di sfatare i falsi luoghi comuni che spesso caratterizzano questo settore.

Un settore che utilizza una risorsa italiana (l’Italia è uno dei Paesi europei a maggiore superficie boschiva) e che consente agli utilizzatori di accedere agli incentivi previsti dal Conto Termico.

Le imprese italiane in questo ambito sono oltre 14.000 tra produttori, distributori, installatori e manutentori/fumisti con 72.000 addetti complessivi e un fatturato annuo di oltre 5 miliardi di euro. Il 24% delle famiglie italiane oggi usa pellet o legna da ardere: sono infatti quasi 7 milioni gli apparecchi a biomassa legnosa installati oggi in Italia.

La mostra è arricchita da una nutrita rassegna di prodotti degli espositori degli oltre 4000 mq del padiglione 20, denominato “PF tecnologie” ed interamente dedicato al riscaldamento sostenibile: stufe, caminetti, caldaie, cucine a legna o pellet che si caratterizzano anche per elevato design e tecnologie all’avanguardia.

 

Piemmeti spa è la società di Veronafiere specializzata nell’organizzazione di manifestazioni tecniche tra le quali spicca Progetto Fuoco di Verona che con 800 espositori e 70.000 visitatori (25% stranieri) è il più importante appuntamento al mondo nel settore della biomassa. Oltre a Progetto Fuoco, Piemmeti organizza PF Tecnologie a Bari, Italia Legno Energia ad Arezzo e Legno&Edilizia a Verona, proponendosi quindi come unico driver qualificato di promozione e visibilità per le imprese del settore del riscaldamento sostenibile.